HOMICIDE HOUSE di Emanuele Aldrovandi al Teatro Dell’Orologio

 

Imperdibile al Teatro dell’Orologio di Roma il testo agrodolce di Emanuele AldrovandiHomicide House” in scena fino a sabato 16. Quattro personaggi, sospesi nell’animo come il tavolo e la sedia dell’essenziale scenografia, s’interrogano sfruttando un gioco crudele su Verità e Menzogna, immaginando l’Amore come unica e contraddittoria Realtà da dimostrare. Quattro attori, Luca Cattani, Cecilia Di Donato, Marco Maccieri (anche regista) e Valeria Perdonò, uno più bravo dell’altro, manichini abusati dal Male scandiscono battute a tratti degne di una pagina filosofica sulla miseria della prosa quotidiana, umanizzata nel Desiderio della verifica necessaria all’infantile dubbio quando diventa perversione adulta. I recenti fatti di cronaca nera romana ritrovano sinistre assonanze in questa piccola pièce, capace di distogliere il pensiero lugubre grazie a un linguaggio tessuto a spirale, a tratti esilarante. Si possono intuire distribuiti come in gironi danteschi l’Odio e l’Invidia dello psicopatico, l’avidità rivendicativa dell’Usura, accanto all’Ira della superbia ferita e impotente. Al sicuro e senza gloria, il sopravvissuto invero del tutto morto, che tanto somiglia al nome che ripete: l’Uomo (di sempre, forse, di sicuro d’oggi).

ELIO SENA

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...