Il Ricco, il Povero e il Maggiordomo Natale con Aldo, Giovanni & Giacomo

10501706_10205517836935103_9003058691571118847_n

Tranquilli : Lui non era presente all’Adriano stamattina. Eravamo sì ospiti della sua multisala ma Massimo Ferrero non c’era. Avevamo bisogno di leggererezza, specialmente dopo le ultime notizie di cronaca. Ma sarebbe stato francamente troppo trovarlo bardato da Befana davanti i nostri occhi.

La prima de Il ricco, il povero e il maggiordomo ci strappa qualche risata seppur a denti stretti. Nel film Giacomo è un ricco broker appassionato di golf, Giovanni, cultore di arti marziali e della filosofia giapponese, è il maggiordomo e Aldo è un venditore abusivo nel mercato di quartiere.

Le loro vite diventano (come in tutti i film del trio milanese) una sola cosa, un aiutarsi reciproco verso il lieto fine. Sembrerebbe la solita pellicola dove si sorride (o non si ride affatto). Invece i tre, dopo un calo molto più che fisiologico durato più di quindici anni tornano nelle sale con un prodotto simpatico dove spicca una Giuliana Lojodice per l’occasione mamma di Aldo davvero notevole.

La colonna sonora conosciuta ai più per i pezzi di Tonino Carotone e Julio Iglesias racconta bene la storia. E I vahha put hanga di Walter Valdi rischia di diventare un inno in musica per chi ha necessità di sfogarsi.

Per questo Natale, visti anche gli altri prodotti in uscita, potremmo accontentarci. Ma non lo facciamo. Abbiamo troppa stima dei tre e troppo rispetto verso il pubblico.

All’uscita del cinema, panettoni e pandori per tutti. Buon Natale! Lo sarebbe stato anche senza (cine) panettone.

manifesto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...